Sei interessato ad una finestra davvero efficacie per dare visivilità alla tua azienda? Questo spazio potrebbe essere tuo "oltre 10.000 visite giornaliere" Richiedi informazioni

Bancoposta ci riprova con Obbligazionario Italia 2018

Ti è stato già proposto il fondo Bancoposta Obbligazionario Italia 2018? Leggi con attenzione questa analisi per capire perché non fa al caso tuo.

L’ultimo grido in fatto di moda. Sono i fondi comuni obbligazionari che hanno:

  • una scadenza
  • una cedola periodica.

Ma come mai arrivano proprio oggi, questi prodotti? E qual è il pericolo che si cela dietro l’apparenza innoqua? Per rispondere alle tue domande esamineremo insieme il fondo Bancoposta disponibile da metà gennaio. E ti prometto che ne scoprirai delle belle a partire da…

Mia Immagine

Info: Finanziamenti e Agevolazioni

Fondi Target

I fondi target sono strumenti finanziari ideati dalle banche (e dal bancoposta) per fare fronte alla crisi che ha colpito il settore dei fondi comuni. Per rispondere alle esigenze dei risparmiatori che, disorientati, vogliono la sicurezza delle obbligazioni e interessi periodici, l’industria finanziaria ha ideato una nuova trovata.

I fondi comuni target, come dice il nome, hanno due obiettivi. In primo luogo quello di pagare degli interessi periodici. In secondo luogo di avere una scadenza. Comprendi il trucco, l’illusione ottica? E’ evidente il tentativo di equiparare dei fondi comuni alle obbligazioni.

In più ripetendo la solita favoletta della diversificazione. I fondi target, di cui quello che esamineremo è espressione, nascondono costi e rischi. Ecco perché proseguendo nella lettura passerai nella cabina di regia e li vedrai chiaramente. Quando avrai toccato con mano gli svantaggi di questi fondi comuni, ne starai alla larga.

Mia Immagine

Info: Finanziamenti e Agevolazioni

clicca qui e scopri come investire (senza obbligazioni postali)

Bancoposta Obbligazionario Italia 2018

Partiamo con le caratteristiche tecniche e poi le commentiamo, ok?

  • scadenza del fondo: 31 dicembre 2018
  • tipo: fondo obbligazionario che investe in titoli di stato e obbligazioni private
  • fondo a distribuzione dei proventi (cedola)

“E’ un ottimo prodotto: le permette di avere i vantaggi delle obbligazioni insieme con la diversificazione offerta dai fondi comuni”. Credo che quello che ti sentirai dire alle Poste sia pressappoco questo. Bancoposta sta diventando sempre più banco e sempre meno posta usando anche le potenti strategie persuasive utilizzate con profitto nel mondo bancario.

Mia Immagine

Info: Finanziamenti e Agevolazioni

Ma vediamo perché il prodotto Bancoposta va evitato. Anzitutto per la presenza di costi non proprio bassi: commissione di uscita decrescente del 2% (che si applica se vendi Bancoposta Obbligazionario Italia nei primi tre mesi dalla data di sottoscrizione) e commissione di gestione dello 0,33% annuo.

Il prospetto, dice espressamente che il fondo investirà gran parte delle disponibilità in titoli di stato italiani. Da qui la domanda che ti pongo: “perché pagare lo 0,33% all’anno per investire in titoli che puoi comprare tu da solo”? Ma c’è dell’altro.

I rischi del Bancoposta Obbligazionario

Se lo 0,33% ti sembra poco, lascia che ti dica una cosa. Mano a mano che il tempo passa, le obbligazioni detenute dal fondo saranno sempre più “brevi”. L’obiettivo di Bancoposta, infatti, è quello di arrivare al 2018 con un portafoglio liquido in grado di rimborsare i risparmiatori senza problemi.

clicca qui e scopri come investire (senza obbligazioni postali)

Quindi le obbligazioni che andranno a scadere saranno rimpiazzate con titoli di durata più corta che, probabilmente, renderanno di meno di quelle più lunghe. Ma la commissione di gestione non scenderà. E quindi, per converso, la sua incidenza sarà via via più pesante.

E questa è una zavorra che terrà bloccato il rendimento. In pratica il fondo viaggerà con il freno a mano tirato e questo freno morderà sempre più le ruote a mano a mano che il tempo scorre. Carino, vero?

Oltre al rischio/certezza di ricevere pochi interessi, c’è un altro aspetto da considerare. Bancoposta Obbligazionario Italia 2018 presenterà delle oscillazioni di valore della quota. Il gestore, lo stesso Bancoposta, immunizzerà il portafoglio solo alla scadenza di dicembre 2018.

In parole semplici: la scadenza farà sì che questi fondi comuni di fatto saranno poco gestiti e presenteranno nel corso della loro vita più o meno le stesse oscillazioni di un portafoglio di obbligazioni con scadenza media di 6 anni che puoi comprare tu direttamente.

Conclusione “colorata”

Se ti è stato proposto (o quando accadrà) il Bancoposta Obbligazionario Italia 2018, non limitarti a dire di no. Hai capito bene che si tratta di un fondo che non prenderà mai il volo per colpa delle commissioni e della scarsa ‘gestione attiva’. Fai un’altra cosa: chiedi all’impiegato del Bancoposta di dirti che senso ha sottoscrivere un fondo che equivale al possesso di un paniere di obbligazioni.

E a te piacciono gli investimenti postali?

Giacomo Saver

Direttore e Fondatore di Segretibancari.com

Source

L’articolo Bancoposta ci riprova con Obbligazionario Italia 2018 proviene da adessonews Finanziamenti Agevolazioni Investimenti Norme e Tributi.

Powered by WPeMatico

Mia Immagine

Info: Finanziamenti e Agevolazioni

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: