Sei interessato ad una finestra davvero efficacie per dare visivilità alla tua azienda? Questo spazio potrebbe essere tuo "oltre 10.000 visite giornaliere" Richiedi informazioni

Mutuo casa 2019: scelta tra tasso fisso e variabile. Ecco qual è il migliore


Molto spesso gli italiani che si approccino all’acquisto di un immobile come prima casa o come un investimento, sono invasi dai dubbi su quale sia il mutuo casa migliore da dover scegliere: quello a tasso fisso o a tasso variabile. Qual’è il tasso più conveniente in questo periodo di inflazione, che il nostro paese sta attraversando?

Mutuo casa 2019: come scegliere tra tasso fisso e variabile

Per poter capire quale sia il tasso migliore da scegliere bisogna mettere sul tavolo tantissimi fattori, e a meno che non si voglia avventurarsi in calcoli complessi, la scelta cade per la maggior parte sul tasso fisso. Il mutuo a tasso fisso ha la caratteristica di avere l’importo della rata fissa e costante per tutta la durata del mutuo, e non può variare anche se i tassi cambiano sul mercato. Ed è proprio questa caratteristica che è quello più scelto dagli italiani, infatti negli ultimi anni si sono stipulati mutui per il 90% a tasso fisso e solo per il 10% a tasso variabile o a tasso variabile con CAP o misto.

Bisogna dire che chi sceglie un mutuo a tasso fisso non potrà mai sfruttare situazioni di risparmio che si possono verificare invece scegliendo un mutuo a tasso variabile.

Mia Immagine

Info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mutuo casa 2019: quale tasso conviene?

Per capire quale tasso conviene in questo periodo per scegliere il tipo di mutuo, bisogna capire la differenza tra mutuo a tasso fisso e tasso variabile.

Il mutuo a tasso fisso si basa sull’Eurirs cioè il tasso medio swap registrato nell’Eurozona per una data scadenza. Questi recentemente hanno toccato i minimi storici, la scadenza a 5 anni ha toccato il -0,31, mentre le altre scadenze dai 10 ai 30 anni restano sotto la quota 0,70. Comunque questo è ancora un buon momento per la stipula di un mutuo a tasso fisso.

Il mutuo a tasso variabile si basa sull’ Euribor con scadenza a 3 mesi, nel mese di luglio si è registrato una quota -0,37, mentre quello a scadenza a un mese è sceso a -0,40 e quello a 6 mesi ha raggiunto quota -,36.  Da uno studio si è potuto notare che i livelli degli indici Euribor e Eurirs si sono tenuti sugli stessi valori di alcuni anni fa. Molte previsioni indicavano l’aumento dei tassi negli ultimi anni, ma ciò non è ancora accaduto, e mantengono a tutt’oggi i minimi storici, rendendo in questo modo più conveniente un mutuo a tasso variabile anziché a tasso fisso.  Ma molti hanno preferito, lo stesso stipulare un mutuo a tasso fisso solo per timore del futuro.

Mia Immagine

Info: Finanziamenti e Agevolazioni

Comunque bisogna sapere che una volta effettuata una scelta è sempre possibile rinegoziare il proprio mutuo rivolgendosi al proprio istituto di credito o ad un’altra banca procedendo con la surroga del mutuo.

Mutuo Casa 2019: BCE tassi bassi fino al 2020

A questo quadro si unisce anche la situazione economica internazionale che non è proprio rosea, infatti la crescita economica dell’Eurozona è più debole del previsto. Mario Draghi, Presidente della BCE, ha dichiarato che per ora non ci sarà nessun aumento di costo del denaro fino alla metà del 2020 finché l’inflazione non raggiungerà stabilmente il valore del 2%. Questa linea sarà mantenuta sicuramente anche dal prossimo presidente della BCE Christine Lagarde.  Per questo si può dedurre che i tassi resteranno invariati almeno per tutto il 2020.

Mutuo 2019: quale tasso scegliere?

Dopo questo quadro generale possiamo dire che la scelta di un mutuo a tasso variabile per oggi è la scelta migliore, per mutui non troppo lunghi. Comunque, facendo un’analisi dell’andamento del quadro economico si può dire che l’inversione di tendenza dell’Euribor durerà a lungo. Quindi a questo punto chi vuole stipulare un mutuo a tasso fisso non può essere sicuro di scegliere il tasso migliore, in quanto la diminuzione dei tassi continua ancora.

Mia Immagine

Info: Finanziamenti e Agevolazioni

La scelta di un mutuo a tasso fisso potrebbe essere vantaggioso solo per quelli di lunga durata, tutelandosi in questo modo nel lungo periodo

Mutuo casa: tassi ai minimi storici, ma è bene confrontare le varie offerte

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest

Source

L’articolo Mutuo casa 2019: scelta tra tasso fisso e variabile. Ecco qual è il migliore proviene da Adessonews Finanziamenti Agevolazioni Investimenti Norme e Tributi.

Powered by WPeMatico

Mia Immagine

Info: Finanziamenti e Agevolazioni

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: