Sei interessato ad una finestra davvero efficacie per dare visivilità alla tua azienda? Questo spazio potrebbe essere tuo "oltre 10.000 visite giornaliere" Richiedi informazioni

Servizi pubblici e agevolazioni per i disabili

LO SAPEVI CHE

        Mobilità
           11 aprile 2018




        Bus a chiamata, taxi collettivi, corse speciali, sconti e facilitazioni per l'uso e l'accesso ai mezzi di trasporto pubblico. Le principali soluzioni per viaggiare senza barriere a disposizione dei passeggeri disabili.

Agevolazioni sui mezzi pubblici a livello nazionale
Biglietti e abbonamenti a condizioni agevolate sono quasi sempre previsti per i cittadini disabili in condizioni di disagio per viaggiare sui mezzi di trasporto pubblico urbano. Le norme nazionali si limitano ad indicare la necessità, ma sono poi regioni, provincie o comuni a stabilirne consizioni e entità:

Mia Immagine

Info: Finanziamenti e Agevolazioni

  • Tessera scontata per il trasporto su mezzi pubblici per gli invalidi con percentuali variabili tra il 51% e il 100%. Ciò si può ottenere presentando un’istanza alla Circoscrizione o al Comune corredata di fotocopia autenticata del verbale di invalidità civile e certificato di residenza in carta semplice;
  • Tessera “Carta Blu” (ferroviaria) riservata a tutte le persone con invalidità al 100% titolari di un’indennità di accompagnamento. La carta è gratuita e viene rilasciata nei Centri di accoglienza per disabili delle stazioni ferroviarie (Sale Blu), presentando la fotocopia del certificato di prima istanza della Asl o Prefettura che attesta il riconoscimento dell’ accompagno. La carta dà diritto anche ad un biglietto gratuito per l’accompagnatore e ad un servizio di assistenza nelle fasi principali del viaggio (sedia a rotelle, guida per raggiungere la stazione e il treno, salita e discesa con carrelli elevatori per i clienti su sedia a rotelle, eventuale servizio gratuito di portabagagli a mano);
  • Riduzione dei biglietti sulle linee aeree Alitalia per gli invalidi totalmente inabili con indennità di accompagnamento

Agevolazioni a livello locale
I disabili, i ciechi, i sordomuti residenti in Piemonte hanno diritto al rilascio della tessera di libera circolazione che consente il trasporto gratuito su tutti i mezzi pubblici. In Emilia Romagna ed in Umbria i residenti disabili possono usufruire di abbonamenti agevolati, per percorso urbano, extraurbano o cumulativo (urbano + extraurbano) facendo richiesta all’Azienda di trasporto territorialmente competente a prezzi differenti in base al reddito.

A Napoli vengono concessi ai cittadini disabili agevolazioni secondo una classificazione che tiene conto del grado di invalidità e del reddito annuo.
In Lombardia viene rilasciata gratuitamente la Carta Regionale di Trasporto che consente di viaggiare su tutta la rete di trasporto pubblico (ATM, SITAM, Trenitalia e Le Nord). Il Comune di Sesto San Giovanni ha istituito una Carta di libera circolazione che amplia le categorie di chi accede gratuitamente ai mezzi pubblici.

Bus a chiamata
E’ una valida soluzione anche per le persone disabili permanenti o occasionali (chi si è rotto una gamba sciando ad esempio). A Roma è attivo nei giorni feriali “Trambus abile” (www.atac.roma.it), un servizio gratuito di minibus a disposizione delle persone con disabilità sensoriali e motorie. I residenti nel territorio della Provincia di Roma possono invece avvalersi delle vetture di AmicoBus (www.amicobus.it), dietro pagamento di un ticket di 5 euro a viaggio.

Mia Immagine

Info: Finanziamenti e Agevolazioni

Taxi collettivo
Ad imitazione di quelli già presenti ad Istanbul e in altre città del Sud del Mondo, a Napoli funziona il taxi collettivo, un servizio di trasporto pubblico collettivo a costi decisamente più contenuti del taxi individuale, rivolto a tutti i cittadini e in particolare alle fasce deboli. Il principio è semplice: saliti a bordo, si aspetta l’arrivo di altri passeggeri e si parte per il percorso prestabilito. Le vetture che svolgono il servizio sono pulmini, dotati di aria condizionata, capaci di ospitare fino ad otto passeggeri ed equipaggiati con pedane laterali e posteriori in grado di agevolare la salita e la discesa a persone con problemi di deambulazione e a disabili costretti su carrozzina. La tariffa è fissa di euro 1,55 a persona su tutto il percorso.

Corse speciali
In accordo con centri riabilitativi e socio educativi e con scuole frequentate da disabili, a Milano Atm organizza corse speciali su percorsi non di linea con autobus dotati di elevatori per sedie a rotelle, dispositivi di sicurezza e display per i non udenti. Servizi similari sono a disposizione in molte città italiane. Informatevi presso il vostro Comune.

Trasporti accessibili
Il problema, però, spesso non è quanto si paga, ma piuttosto come riuscire a salire sui mezzi pubblici. Per legge, tre posti a sedere in prossimità delle uscite devono essere riservati a persone con limitate capacità motorie e per ogni convoglio ferroviario dovrebbe destinare un numero “adeguato” di posti a sedere e di spazi per sedie a ruote.

Mia Immagine

Info: Finanziamenti e Agevolazioni

L’adeguamento delle vetture per renderle accessibili a chi si muove in sedia a rotelle è ancora in corso. A Milano tutti gli autobus e tutti i nuovi filobus e i nuovi tram urbani sono dotati di pianale ribassato, cioè con gradini per l’ingresso e per l’uscita, ed equipaggiati con rampa estraibile; al loro interno è presente la postazione riservata dotata del sistema di sicurezza. Le vetture adeguate al trasporto delle persone in carrozzella sono riconoscibili dall’esterno dal simbolo internazionale della disabilità motoria. Le nuove stazioni delle metropolitane sono dotate di montascale.

Accessibilità online
Sul sito dell’Aias (www.milanopertutti.it) c’è una banca dati dell’accessibilità dei luoghi pubblici della città: alberghi, ristoranti, bar, cinema, mezzi pubblici, ordinati per zona e con una serie di dati sulla presenza di posti auto, elevatori, rampe di scale. Vi si trovano anche varie possibilità per richiedere un servizio di trasporto per disabili. Si tratta di cooperative, associazioni o aziende che dispongono di furgoni con pedana idraulica attrezzati per trasporto di carrozzine. Bisogna prenotare telefonicamente la corsa (possibilmente con almeno 48 ore d’anticipo). Servizi analoghi, la gran parte a fronte di un costo simbolico, si trovano in diverse città italiane: l’Unione italiana ciechi offre un servizio di accompagnamento a piedi e sui mezzi pubblici per non vedenti.

        Per lasciare un commento è necessario autenticarsi.
Se non ti sei ancora registrato, clicca qui.     Licenza Creative Commons. I contenuti di questo sito sono rilasciati con licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia

Source

L’articolo Servizi pubblici e agevolazioni per i disabili proviene da Adessonews Finanziamenti Agevolazioni Investimenti Norme e Tributi.

Powered by WPeMatico

Mia Immagine

Info: Finanziamenti e Agevolazioni

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: